Art bonus Napoli

Il Comune di Napoli aderisce ad Art Bonus

  |   Storie da Napoli

Art bonus NapoliIl Comune di Napoli aderisce all’iniziativa governativa Art Bonus. Con questa decisione sono attivate le raccolte fondi al fine di migliorare la manutenzione e effettuare le operazioni di restauro di 8 beni culturali pubblici presenti in città, che sono:

• Campanile dell’Annunziata
• Fontana del Sebeto
• Chiesa di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo
• Chiesa dei Santi Cosma e Damiano a Secondigliano
• Guglia di piazza del Gesù
• Complesso di San Gioacchino a Pontenuovo
• Real Albergo dei Poveri
• Villa Ebe

L’obiettivo di Art Bonus è quello di incrementare la partecipazione dei privati alla tutela dei beni culturali del nostro paese.

Partecipando ad Art Bonus si potrà riqualificare Napoli rendendola più bella e ottenere benefici di un regime fiscale agevolato nella misura di un credito di imposta pari al 65% delle erogazioni effettuate negli anni 2014, 2015 e 2016.

 

F.